Gonzaga: i segni del potere

Nella storia, da sempre, detenere il potere non basta… questo potere bisogna manifestarlo, rappresentarlo. Come? Con l'esercito…. certo, con le leggi… sicuro; ma cosa c'è di meglio che meravigliare il proprio popolo con grandiose opere d'arte? Se credete un manipolo di soldati sia più efficace di sontuosi palazzi, meravigliose architetture, preziose sepolture o affreschi realizzati dagli artisti all'ultimo grido… vi sbagliate di grosso!!!
Ecco allora le ragioni del nostro breve tour per la città alla scoperta dei segni e dei simboli del potere della famiglia Gonzaga.

Qui di seguito ho trasferito alcuni fugaci appunti della nostra visita.

Per iniziare un po' di STORIA
fine X - XI sec.: Mantova è un FEUDO sotto il dominio della famiglia di Matilde di Canossa
1115 - 1274: la città diventa LIBERO COMUNE
1274 – 1328: Signoria di fatto (ma mai riconosciuta ufficialmente) dei BONACOLSI
1328: Colpo di stato di Luigi Gonzaga che entra armato in città e caccia i precedenti signori… inizia la signoria dei Corradi da Gonzaga più comunemente noti come GONZAGA.

300px-Cacciatabonacolsi.jpg

Domenico Morone, Cacciata dei Bonacolsi

Esponenti della famiglia Gonzaga: Francesco I (1382-1407), Gianfrancesco (1407-1444), Ludovico II (1444-1478), Federico (1478-1484), Francesco II che sposa Isabella d'Este (1484-1520), Federico II (1520-1540, duca dal 1530)… dopo di lui inizia un inesorabile declino che nel 1627 costringerà Vincenzo II a vendere la preziosissima collezione di opere d'arte di famiglia; la fine di tutto avviene poco dopo nel 1707 con l'arrivo degli austriaci.

Per concludere ecco le TAPPE del nostro itinerario di visita.

1) PALAZZO DUCALE dimora dei Bonacolsi prima e dei Gonzaga poi.
2) BASILICA DI SANT'ANDREA eretta per volere di Ludovico II
3) CHIESA DI SANTA MARIA DELLA VITTORIA eretta da Francesco II per commemorare l'importante vittoria della battaglia di Fornovo del 1495, la cappella anticamente accoglieva anche la famosa pala della Madonna della Vittoria di Andrea Mantegna oggi conservata al Museo del Louvre

280px-Mantegna%2C_madonna_della_vittoria.jpg


4) CHIESA DI SAN FRANCESCO che ha ospitato il primo mausoleo della famiglia dal 1386 al 1484.
5) TEMPIO DI SAN SEBASTIANO enigmatica architettura voluta da Ludovico II
6) PALAZZO DI SAN SEBASTIANO costruito per volere di Francesco II tra il 1506 e il 1508, per ospitare i Trionfi del Mantegna, nove tele monumentali oggi conservate presso il palazzo reale di Hampton Court di Londra.

250px-The_Triumphs_of_Caesar%2C_IX_-_Julius_Caesar_on_his_triumphal_chariot%3B_Andrea_Mantegna_%281484-92%29.JPG

7) PALAZZO TE Villa suburbana edificata da Giulio Romano tra il 1525 e il 1535 per volontà di Federico II